Newsletter per cellulari

MapoDesign | Comunicazione Vitaminica

Newsletter per cellulari

newsletter per cellulari

Riesci a creare newsletter per cellulari?

Non è una cosa così scontata la creazione di newsletter per cellulari, bisogna saperlo fare.

Esistono molte piattaforme che possono aiutarci, MailUp (a pagamento)ha ad esempio un editor molto semplice Bee.

Io preferisco lavorare con MailChimp, gratuito e molto versatile. Ancora meglio, preferisco creare le mie newsletter direttamente scrivendo il codice.

Perché creare newsletter per cellulari?

Semplicemente perché il 50% degli utenti apre le sue mail tramite cellulare. Seguito dal 36% che le apre con webmail (ad esempio gmail) e solo il 18% con un programma di posta sul computer.

Cosa devi sapere

Ricordati che la tua newsletter, se aperta da un cellulare deve essere fruibile il contesti critici.

Immaginati il tuo utente su un autobus al ritorno dopo una giornata di lavoro…

Quindi come fai a convincerlo a leggere?

Devi fare in modo che leggere la tua newsletter per cellulari sia il più semplice possibile in qualsiasi situazione.

Mobile first!

Facciamo un po’ di chiarezza. Ci sono molte differenze tra i tipi di design che può essere utilizzato.

Design non responsive

La tua newsletter non si adatta al cellulare? Molti contenuti rimangono fuori dalla tua visione tra immagini, testi e CTA (Call-to-Action, il bottone che ti riporta alla pagina ed all’obiettivo della newsletter). Sei costretto a spostarti anche di lato.

Questo design è ormai obsoleto e molto rischioso per i tuoi obiettivi di vendita, sarà facile che il tuo utente chiuda subito la newsletter senza nemmeno leggerla.

Design scalabile

Vedi finalmente tutta la newsletter, ma essendo pensata per desktop, le immagini probabilmente saranno piccole, come i testi e le CTA. Semplicemente adatta la tua newsletter alla dimensione del cellulare, ma quanto la vedi bene?

Questo è già un inizio, ma sempre non adatto alla visualizzazione sui cellulari perché per leggere bene dovrai ingrandire i testi e probabilmente non riuscirai a cliccare bene su quel piccolo bottone.

Design mobile responsive

Finalmente vedi tutto perfettamente. Immagini e CTA sono adatte al cellulare e diverse rispetto alla stessa newsletter aperta su computer. I testi probabilmente slitteranno sotto alle immagini.

Questa è la tecnica migliore per essere sicuri di avere un CTOR molto più alto (percentuale di click rispetto alle newsletter aperte).

Cattura l’attenzione

Ora che sai come strutturare una newsletter per cellulari devi spingere al click!

Accompagna l’occhio attraverso uno schema a “piramide rovesciata”, mettendo un testo forte, accattivante all’inizio poi un breve testo di spiegazione ed alla fine una CTA. Ricorda che tutto questo deve essere visibile subito appena aperta la mail, senza scroll.

Poi se vuoi potrai spiegare meglio sotto a questi tre elementi, se hai interessato l’utente cliccherà o guarderà sotto.

Ricorda che solo il 3% degli utenti scrolla, perciò è importante che tu dica le cose più importanti subito, o meglio, parla di una sola cosa detta in modi diversi più volte.

Dove arriva il tuo pollice?

Ok, hai creato un design perfetto, ma il tuo pollice arriva a cliccare sulla CTA? Sei sicuro che sia abbastanza visibile, magari alcuni utenti soffrono di presbiopia… E se invece il pollice è troppo grosso per cliccare?

Ricorda che un design corretto è anche quello che non crea problemi e difficoltà e tu possa cliccare senza problemi.

Ed il peso?

Qui non si parla di dieta, ma è un argomento altrettanto spinoso.

5 secondi di caricamento e l’utente cancella la mail (fonte Kinsta), 2 secondi e crolla il tasso di convesione (fonte Soasta). Se hai tante immagini pesanti la tua newsletter non verrà mai aperta e non avrai le tue vendite.

Addirittura Gmail taglia le newsletter a 102 KB. Se hai troppe immagini o comunque la tua newsletter pesa troppo rischi addirittura che finisca nello SPAM.


Commenti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *